Maggio 2020

Il .

La cocciniglia viene considerato un fitofago di secondaria importanza per il nocciolo tanto tanto che spesso non richiedere alcuna attività di contenimento e passa inosservato. Le popolazioni anno dopo anno aumentano fino a diventare così abbondanti da essere evidenti anche agli occhi meno esperti. La cocciniglia del nocciolo ha avuto negli ultimi anni un notevole aumento di presenza probabilmente anche a causa dei numerosi trattamenti effettuati contro la cimice asiatica che hanno rotto quegli equilibri biologici che fino a pochi anni fa sono stati in grado di controllarne le gradazioni.

Corso Crimea 69, Alessandria - 15121
Tel. 0131-250700
alberto.pansecchi@coldiretti.it
www.alessandria.coldiretti.it