Aprile 2020

Il .

Per ogni coltura vi sono delle avversità principali e delle avversità cosiddette di “secondo piano”. Normalmente le massime attenzioni di corilicoltori e tecnici, vengono destinate a quelle più frequentemente presenti e che spesso sono in grado di causare i problemi più evidenti. Minor attenzione viene dedicata, a torto o a ragione, a quei nemici di cui si è meno in grado di controllare l’azione e dei quali è più difficile valutarne l’effetto negativo. Il caso degli afidi del nocciolo sta in questa categoria e a fronte della loro presenza, anche abbondante, difficile è decidere se intervenire.
L’“afidone verde” è più facilmente osservabile sui giovani germogli, principalmente sui rami fruttiferi e compie diverse generazioni all’anno.

Corso Crimea 69, Alessandria - 15121
Tel. 0131-250700
alberto.pansecchi@coldiretti.it
www.alessandria.coldiretti.it